Lilypie - Second Birthday

lunedì 21 luglio 2014

Appello a Dreaming

Ciao, non so se mi leggi, ma mentre ero in ferie e non ho avuto accesso al pc il tuo blog è diventato privato e ora non so più come richiederti l'accesso!
Se mi leggi scrivimi, vorrei davvero poter continuare a seguirti!

martedì 20 maggio 2014

Di gravidanze, ciccia e diete

Quante volte ho iniziato la dieta dopo aver partorito LG? Ormai ho perso il conto.

Appena partorito ero molto fiera del mio aspetto, perché non avevo preso molti Kg e li avevo persi quasi tutti con il parto. Alla fine quando sono tornata a casa dall’ospedale e mi sono pesata avevo solo 5Kg in più rispetto a prima di rimanere incinta.
Ho pensato: quando smetto di allattare li perdo in un paio di mesi al massimo.

E invece per me la fase all’ingrasso è iniziata dopo la gravidanza.
Per me il cibo ha sempre avuto una forte funzione consolatoria. Sono triste? Mangio! Sono nervosa? Mangio! Sono indecisa? Mangio!

Complice l’allattamento, in cui si è autorizzati a mangiare di più, e complice la stanchezza, durante l’allattamento i 5 Kg sono diventati 8.

Poi ho smesso di allattare, ma LG, che da piccolino dormiva, intorno ai 18 mesi ha smesso di dormire, e in più io ho ripreso a lavorare a tempo pieno ed ero stanca, stremata. E i 5 Kg, che poi sono diventati 8, sono saliti a 11.

Alterno momenti in cui LG è più bravo, e io riesco a stare a dieta e perdere 2-3 kg, a momenti in cui lui è terribile, e io riprendo quei 2-3 kg e ne aggiungo un altro, così tanto per gradire.

Ora per l’ennesima volta voglio provare a mettermi a dieta seriamente. La dieta da seguire ce l’ho, è equilibrata, non è nemmeno TROPPO difficile da fare. Ce la farò?
Stamattina mi sono pesata, non vi scrivo il numero perché mi deprimo, ma prometto che ogni settimana vi aggiornerò con quanto ho perso/preso.
Mi aiutate vero? Mi bacchettate se non sono brava?

mercoledì 30 aprile 2014

Consiglio modaiolo

Visto che ultimamente vi chiedo sempre consigli e mi rispondete numerose :)

LA borsa da passeggino di LG ormai fa schifo, sta cadendo a pezzi. Ma, a parte che lui ancora usa il pannolino, credo che comunque una borsa con i vari cambi, giochi, pranzi e merende dovrò continuare ad usarla ancora per molto.

Vorrei comprarne una nuova, ma senza spendere una follia e senza comprare necessariamente un aborsa "da bambini". Magari una bella borsa che potrei usare anche in altre occasioni, tipo gite, viaggi etc.

Idee? Suggerimenti?

lunedì 28 aprile 2014

Vi aggiorno

Scusate se sono un po' monotematica, ma potete immaginare che la questione sonno ormai è la priorità numero uno!
Intanto vi ringrazio a tutte per i consigli che mi state dando, poi volevo aggiornarvi sulle novità:

Negli ultimi giorni sta andando un po' meglio, ci siamo resi conto che se lo facciamo dormire di meno il pomeriggio poi la notte riesce a tirare almeno fino alle 6.00, un paio di volte addirittura fino alle 7!
Solo che quando lo svegliamo il pomeriggio lui piange tantissimo, e ti dice che vuole dormire ancora.

Il problema (credo) è che LG si stava abituando a fare 3 cicli di sonno di 4 ore 3 volte al giorno, invece di dormire 8 ore la notte e poi un'ora, massimo 2 il pomeriggio. Ora continuiamo così, a svegliarlo, e vediamo come va. Poi nei prossimi giorni lo porterò anche dal pediatra e vediamo se mi sa consigliare qualcos'altro.

L'unico problema che rimane è che quando si sveglia, a qualsiasi ora vuole sempre e solo me! Mio marito prova ad aiutarmi ma nulla! E la settimana prossima dovrò dormire fuori due notti per lavoro e saranno loro due da soli. Come farà????

giovedì 24 aprile 2014

ancora non si dorme

Dopo 3 giorni in cui LG ha dormito tutta la notte (in mezzo a noi nel lettone, ma questo è un dettaglio), speravo quasi che avesse risolto il problema.
E invece siamo da capo, stanotte sveglio alle 4.25 (dopo essersi addormentto alle 23.00), e ieri notte addirittura sveglio all'1.30 dopo essersi addormentato alle 22.00

Io mi aggiro per casa e per l'ufficio come uno zombie, mi sembra di essere tornata ai suoi primi mesi di vita.

Maritozzo da tutta la colpa al ciuccio, e vorrebbe ridarglielo per dormire, ma io mi sono impuntata perchè ormai è passato un mese da quando l'abbiamo tolto e mi sembra impossibile che possa essere quello.
Anche perchè lui non ce lo chiede MAI, nemmeno quando lo vede agli altri bambini.
E poi si addormenta tranquillo, il problema sono i risvegli, e quelli li farebbe anche con il ciuccio.

Però mi sento sollevata pensando a questi due week end lunghi che ci aspettano: non andremo da nessuna parte, ma di sicuro ci rilasseremo e faremo qualche gita di un giorno. Io vorrei tanto portae LG al Bioparco!

E poi abbiamo prenotato le vacanze estive, in Grecia dove siamo stati anche l'anno scorso, insieme alla mia famiglia e al padrino dio LG nonchè grande amico di Maritozzo. :)


giovedì 17 aprile 2014

Consigli?

Lorenzo sono praticamente 3 settimane che ha smesso di dormire.
Il motivo vero e proprio non lo so: sta mettendo i molari, abbiamo tolto il ciuccio, ha tanta tosse e raffreddore.

Tenderei ad escludere il ciuccio, perchè anche se è vero che ha iniziato a non dormire proprio quando lo abbiamo tolto, è anche vero che a parte i primi due giorni non lo ha più chiesto, e anche se lo vede agli altri bambini non fa un apiega.

Sulle altre due possibili cause posso solo aspettare che passino.

Ma come affronto la cosa? Lui si addormenta alle 22.00, poi si sveglia verso le 2 ed è SVEGLIO. Non c'è modo di farlo riaddormentare, non vuole stare al buio, non vuole stare in braccio, vuole andare di là a giocare. Ho provato a forzarlo a rimanere nel letto al buio, a provare a riaddormentarsi, ma ragazze vi giuro lui è proprio sveglio sveglio, mi sembra quasi contronatura forzarlo a dormire quando chiaramente non ha più sonno. Alla fine per me l'unica soluzione è piazzarlo davanti alla tv, così almeno io posso sonnecchiare sul divano e lui non fa troppo rumore con i giochi, altrimenti sveglierebbe tutto il palazzo. Ma vi assicuro che prima di cedere alla tv provo sempre tanto a riaddormentarlo.
Alla fine crolla verso le 6.00.

Di pomeriggio dorme tanto, anche 3 ore.

Che devo fare? Come faccio a fargli allungare le notti???? QUalcuno ha esperienze simili?

venerdì 11 aprile 2014

Tante notizie

Dopo un periodo un po' silenzioso, ho un po' di aggiornamenti!

1- Hanno preso LG alla scuola d'infanzai comunale, quella che preferivo, con la maestra che mi paiceva tanto. Non ci speravo proprio evvai!

2- Abbiamo tolto il ciuccio. Un giorno si è rotto e LG me l'ha ridato, dicendomi é rotto, con la sua vocina triste.
Abbiamo preso la palla al balzo e gli abbiamo detto che i ciucci li vendono solo ai bimbi piccoli, quindi lui ormai non lo può più ricomprare. (In realtà si è convinto quando gli abbiamo detto che nemmeno Peppa e George hanno il ciuccio!)

3- Tolto il ciuccio abbiamo praticamente smesso di dormire. Si perchè ora se di notte si sveglia, nonc'è più verso di riaddormentarlo. Lui vuole giocare, saltare, guardare i "toni minati" (cartoni animati)

4- E' primavera, vera, finalmente!!!!

venerdì 7 marzo 2014

Una brutta botta all’autostima

Questa settimana per lavoro sono stata due giorni a Madrid. Che bello, mi è sembrato di essere in vacanza perché in realtà il lavoro da fare era poco, ma per coincidenze strane di voli sono stata due giorni interi e ho avuto molto tempo libero per vedere un po’ la città. Che poi è la città dove vive una mia carissima amica dai tempi del liceo, con cui dopo mesi siamo riuscite a vederci e a chiacchierare (oltre a mangiare tante tapas e bere tanta cerveza!)

Unica nota negativa è stata una brutta botta all’autostima (mia e della mia amica):
Passeggiavamo per Malasana (vicino al quartiere gay) la sera, ci avvicinano due bei ragazzi e attaccano bottone chiedendoci se conoscevamo qualche locale dove bere qualcosa. Nel frattempo ci raccontano della loro vacanza, insomma iniziano a chiacchierare.
Io e la mia mica ci scambiavamo degli sguardi tipo “E ora come ce li leviamo di torno? Sicuramente ci chiederanno di uscire…” E invece…
“Grazie ragazze, allora proviamo ad andare in quel locale che ci avete detto!”, si girano e se ne vanno senza degnarci di uno sguardo!!!

E noi: Ma no, vedrai che sono gay, ti pare che non ci hanno provato per niente!?!?!?
OK ragazze, urge dieta, qualche anno fa non sarebbe mai successo che mi mollavano lì così!

mercoledì 12 febbraio 2014

due anni

Due anni fa oggi andavo a letto con un po' di mal di schiena, pensando a quando saresti arrivato.
E la mattina dopo mi sono svegliata con quei doloretti strani, e piano piano mi sono resa conto che non dovevo più aspettare, che stavi per nascere.

Oggi mi sembra impossibile pensare a una vita senza di te. Senza i tuoi sorrisi, senza i tuoi abbracci e i tuoi baci. I tuoi "Mamma Bella" che sono i più sinceri...tranne quando me li dici solo perchè vuoi un dolcetto!

Sei talmente tante cose che è difficile descriverti: un pagliaccetto, ami stare al centro dell'attenzione, ma poi diventi timido con chi non conosci, sei un golosone e un gran coccolone.

Ogni giorno scopri qualcosa in più e ogni giorno io scopro qualcosa di più di te, e mi piace sempre di più.

Mi commuovo a pensare a quanto sarai stato contento oggi al nido, quando la torta con le candeline e la canzoncina sono stai finalmente per te, solo per te.

Ti amo figlio mio, sei la cosa migliore della mia vita!

venerdì 7 febbraio 2014

piccoli uomini crescono

Sono a casa, stravaccata sul divano, col pigiama e i calzini di spugna.
Lori sta giocando con le costruzioni ai piedi del divano, e a un certo punto mi guarda, si alza va alla scarpiera e prende le mie decoltè nere belle belle.
Arriva, me le mette, si allontana, mi guarda e dice

"MEGLIO"

E se ne torna a giocare con le costruzioni.

:)

martedì 28 gennaio 2014

Paura del bullismo

Se c’è una cosa che mi spaventa da morire, pensando a LG e al suo futuro, sono gli episodi di bullismo di cui si sente tanto parlare ultimamente. Ho paura di non riuscire a essere presente e a dargli i giusti consigli se mai si dovesse trovare in una situazione del genere.

Anzi no, la mia paura è più a monte: temo di non riuscire a dargli i giusti consigli per non trovarsi mai in una situazione del genere. Perché purtroppo la realtà è che sono sempre le stesse persone ad essere prese di mira, e che una volta che si è arrivati a essere la valvola di sfogo di un gruppo di bulletti, è molto difficile uscirne a meno che non si cambi completamente ambiente. La chiave è non attirare le attenzioni di questi ragazzi poco raccomandabili.
So già che mi troverò, prima o poi, a dovergli dire come reagire a uno spintone, a uno schiaffo, a un torto subito da parte di un compagno. E lì, in quel momento, come lui reagirà potrebbe definire come gli altri lo tratteranno in futuro, se potrà essere riconosciuto come una vittima o no.

La cosa più semplice sarebbe quella di reagire, rispondere a tono, se non più forte. Così sicuramente non sarebbe identificato come vittima perché avrebbero paura di lui. Ma così facendo, giustificando e incoraggiando la violenza contro la violenza, non si rischia di far diventare lui il bullo della situazione, dandogli l’idea che alla fine vince il più forte, il più furbo?
D’altra parte suggerirgli di ricorrere alla maestra, agli adulti, potrebbe fargli assumere un atteggiamento visto dagli altri come vigliaccheria e debolezza, di non sapersela cavare da solo, e quindi renderlo ancora più oggetto di scherzi e offese.
Dov’è la giusta via di mezzo tra reagire e subire?

La mia esperienza personale da adolescente in questo senso è stata, se vogliamo, positiva. C’è stato un periodo in cui dei compagni di classe mi avevano preso di mira, ma la mia reazione dell’epoca ha risolto le cose: gli ho chiaramente detto che le loro offese e mi ferivano, e che non avevo interesse a parlare con persone così. Ho iniziato a frequentare altre persone, senza fare grandi sceneggiate, semplicemente quand’era l’ora di ricreazione me ne andavo a chiacchierare con altri e non me li filavo proprio. Attenzione, non è che scappassi: salutavo e via, della serie non mi scalfite proprio. Questo mio atteggiamento di “superiorità”, se vogliamo chiamarlo così, ha fatto sì che in breve tempo la smettessero e anzi tornassero a cercarmi di più, a volermi con loro come amica. Alla fine di quel breve periodo di presa in giro se ne scherzava tra di noi come una cosa ormai superata e considerata da tutti una stupidata.

Però devo ammettere che il mio atteggiamento non è stato frutto di una riflessione e di una decisione sul cosa fare: mi è venuto spontaneo, semplicemente sentivo di agire così. Per questo forse non l’ho mai vissuta come una cosa negativa, non sono mai stata lì a piangermi addosso. E quando alla fine mi hanno chiesto scusa e hanno ripreso a cercarmi, mi è sembrato naturale perdonarli e ricucire i rapporti.

Ma non sempre è così facile, e trovare la giusta via, soprattutto quando penso al mio cucciolo e tiro fuori gli artigli di tigre, non è così facile.
Per ora mi “consolo” pensando che un giorno all’uscita dal nido un bimbo più grande di LG è venuto da me e mi ha detto “Ma lo sai che LG mena?”. Di sicuro per ora non è una vittima!

sabato 25 gennaio 2014

L'acquisto che non avrei mai fatto

Ma che invece alla fine si e' rivelato il più' utile, ovvero: ODE ALLA RETE DA ATTACCARE AL MATERASSO.



E' una cosa che non avevo mai preso in considerazione di comprare, voglio dire, metto due cuscini per ripararlo, massimo una sedia e via, dorme così'.

Invece un giorno abbiamo trovato per caso un'offerta per questa rete a 10 euro, e abbiamo deciso di comprarla: una svolta con la S maiuscola.
La metto in un attimo sul letto quando mi alzo la mattina e lascio LG a letto con il padre, la uso sul divano quando il pomeriggio si fa i pisolini e soprattutto....e' il giocattolo preferito di LG!

Probabilmente vi ho già' detto che io e il Maritozzo giochiamo a pallavolo (giocavo nel mio caso), quindi LG ha sempre assistito a molte partite, e la pallavolo piace molto anche a lui.
Beh lui si prende la rete, la piazza in mezzo alla stanza, prende il pallone e via! Ci sta per delle mezz'or buone, più' volte al giorno, e gioca a pallavolo. A volte ti prende e ti piazza dall'altra parte della rete, e gioca 1 contro 1.

Oppure la usa come porta per giocare a calcio. Oppure come rete per giocare a tennis (da lui ribattezzato TEZZIS).
Davvero non so come avrei fatto senza. Per un bimbo amante dei palloni come lui e' stata un oggetto fondamentale, sicuramente il gioco più' usato da quando ha iniziato a camminare.

Ovviamente questo post e' stato inspirato da una serata dove io ho potuto vedere Bake Off in tutta tranquillità' perché' lui giocava a TEZZIS contro il suo dinosauro gigante (altro giocattolo che meriterebbe un post a parte)

mercoledì 22 gennaio 2014

Stesi

Per la...non so più' a che numero siamo...volta, LG ha la febbre alta e la tosse. Stavolta il pediatra ci ha riempito di medicine, forse si e' stufato anche lui di vederci ridotti così'!

Anche io ho la bronchite e un principio di broncospasmo...ma che e'? Quando passa?
So solo che tra me e LG l'aerosol e' praticamente sempre acceso. L'unica fortuna e' che stiamo male in contemporanea così' non mi devo prendere giorni in più' dal lavoro. E poi stando a casa sto facendo un sacco di cosette che mi erano rimaste indietro, come l'album di foto di LG.

E domani, finalmente, torna la mia donna delle pulizie! Finalmente avrò' una bella casa ulti a e i pani stirati! Non me ne vogliate, non e' pigrizia, io non avevo proprio il tempo di sistemare casa. Lo so che 150 euro a fine mese si sentono eccome, ma sono soldi ben spesi, ne va della mi a salute mentale!

venerdì 17 gennaio 2014

Anticipatario alla materna?

Intanto volevo avvisarvi che la connessione funziona di nuovo, sono di nuovo attiva e ho tante novità da raccontare!

Comincio con una questione su cui sono molto indecisa, davvero non so come muovermi.
Essendo LG di febbraio, l'anno prossimo avrebbe già la possibilità di andare alla scuola materna a 2 anni e mezzo. Questa idea mi stuzzica molto, devo ammettere anche per l'aspetto economico: non dover più pagare al retta del nido sarebbe una bella svolta nel nostro portafogli.
Sono sicura che lui si troverebbe bene, perchè comunque farebbe il tempo ridotto (pranzo a casa con il papà e poi la nonna il pomeriggio) e poi lui è molto sveglio, parla bene, si trova bene con i bambini più grandi. Il pannolino lo possiamo togliere questa estate con calma, e anche il ciuccio di giorno lo cerca solo se lo vede, se non lo vede non è mai lui a chiedertelo.

Il dubbio che mi attanaglia è: e poi? Mi spiego: mentre sono molto decisa a fargli fare la materna un anno prima, non lo sono altrettanto per le elementari. Non so se mandaralo in prima a cinque anni e mezzo, rendendolo quindi il più piccolo della classe, mi piace come idea o no. Non credo che finire la scuola un anno prima (ovviamente do' per scontato che non lo bocceranno mai :)) sia così importante per il suo futuro lavorativo e personale, mentre iniziare la scuola quando ancora non si è pronti potrebbe essere un problema.
Però è anche vero che tanti bambini alla fine della materna si annoiano e preferiscono gli stimoli delle elementari. Io stessa, essendo di fine dicembre, in realtà a scuola ero sempre la più piccola, come se avessi anticipato un anno: non mi sono mai trovata male, anzi. Una mia amica, con il figlio di Arpile, ha deciso di non mandarlo un anno prima, ma aspettare i tempi regolari. L'ultimo anno di materna è stato un incubo perchè il bimbo si annoiava da morire, lamentava mal di pancia etc. Da quando a settembre è andato in prima sta una favola, e lei si è molto pentita di non averlo anticipato l'anno scorso.
Non lo so cosa è meglio.

Non voglio trovarmi a metterlo in una classe a settembre, fargli fare un percorso di 3 anni con i compagni e poi dirgli: "mi dispiace, ora loro vanno alle elementari e tu no, tu rifai un altro anno di materna". Sarebbe come una bocciatura!
Ma non voglio nemmeno sentirmi obbligata a mndarlo alle elementari un anno prima solo perchè l'ho fatto anche alla materna!
come faccio a sapere adesso se sarebbe pronto alle elementari o no?

Beh ve l'avevo detto che sono idecisa no? Lunedì ho l'open day della scuola, speriamo che parlando con qualche maestra sappiano darmi qualche consiglio. Anche esperienze da parte vostra sono ben gradite!