Lilypie - Second Birthday

mercoledì 22 febbraio 2012

Il mio parto

Per non scordare nulla di questo momento stupendo, ecco un piccolo resoconto del mio parto. Per fortuna è stato veloce e "indolore", quindi consigliato anche a chi deve ancora partorire di leggerlo: ragazze con un po' di fortuna può capitare a tutte di non soffrire troppo! A me hanno detto che è perché ho sempre fatto sport e quindi ho i tessuti elastici. Secondo me è stata solo una botta di c..o J


Prologo
Nel WE avevo deciso che non ne potevo più di stare con la panciona, e che volevo vedere il mio piccolino, e così non mi sono risparmiata: sclae a piedi, passeggiate, cibo piccante e tutti i consigli che si danno di solito per far arrivare pria il momento del parto.

A casa
Effettivamente qualcosa deve aver funzionata, perchè lundì mattina, a 39+3, verso le 11.00 ho iniziato a sentire delle strane fitte, tipo dolori mestruali ma più forti e concentrati in un minuto. Per fortuna c'era mia suocera a casa, che è una ostetrica, e mi ha visitato. Ero già dilatata di 3 cm, ma visto che i dolori non erano forti e che tanto c'era lei con me in caso di emergenze, ho deciso di rimanre a casa finchè non ne potevo più.
Ho addirittura mangiato qualcosa,  perchè avevo una fame! Per fortuna era solo una minestrina calda, perchè poi durante il travaglio ho rivomitato tutto!

In ospedale
Vero le 14.30 ho cominciato ad avere dolori più forti, e così sono andata in clinica. Arrivata ero a 5 cm abbondanti, e se volevo potevo fare già l'epiudurale, ma ho deciso di non farla visto che i dolori non erano ancora troppo forti, per non rallentare il travaglio che stava andando veloce. Intanto nel frattempo ho svomitazzato un po', e questo mi ha causato la rottura delle acque.
In camera sono stata così a soffrire un po', ma niente di insopportabile, fino alle 17.30.

Dolori veri
Alle 17.15-17.30 ho cominciato a soffrire davvero, dolori molto molto forti e con frequenza di 1 minuto, quindi lasciavano poco tempo per riprendersi. A questo punto ho ancora deciso di non fare l'epidurale, perchè ero quasi a 9 cm e non volevo bloccare tutto.
Alle 18.00 circa non ce la facevo proprio più, sentivo che se avessi potuto spingere il dolore sarebbe passat,o, e quindi mi hanno spostato in sala parto

Il parto
Appena arrivata in sala parto sembrava che si fosse fermato tutto: ero dilatata giusta, e le contrazioni erano forti, ma corte, quindi non facevo in tempo a dare delle belle spinte, perchè la contrazione finiva e il pupo tornava su. Anche se le ostetriche mi incoraggiavano lo capivo benissimo che non stava procedendo, perchè mi guardavano con poca attenzione, non avevano preparato attrezzi nè altro.
Dopo un tempo che mi è parso lughissimo, ma in realtà era solo mezz'ora, mi hanno attaccato un flebo che mi ha allungato le contrazioni, diminuendone l'intensità.

A questo punto l'ostetrica ha detto una frase che ha dato la svolta:
Ostetrica: stai tranquilla, la fase delle spinte può durare anche 2h e 30
Brioscina: ma perchè quant'è che sto spingendo?
O: ma sarà neanche mezz'ora
B (rivolta al maritozzo): non ce la posso fare davvero non ce la posso fare

In quel momento arriva una contrazione e mi dico: Brioscina basta cazzeggiare, qui non puoi andare avanti altre due ore o muori. Spingi!
E così ho fatto, ho spinto come non credevo di poter fare. E con quella spinta sì che le cose sono cambiate! Le ostetriche si sono messe tutte in agitazione, sbrigandosi con i camici e con gli strumenti vari.
Alla spinta dopo ho visto che tagliavano, e ho capito che c'eravamo.
Un'altra spinta e il pupo era fuori, alle 18.55!

Il momento più bello della mia vita
Appena L.G. è uscito me l'hanno messo addosso, ed era bellissimo e soffice e profumato e tutti gli aggettivi più belli che vi vengono in mente.
I dolori già non contavano più niente, vedevo solo lui, e mio marito a fianco a me che assisteva il pediatra mentre gli facevano il bagnetto e lo visitavano.
Nel frattempo a me hanno fatto espellere la placenta (zero dolore) e messo i punti (abbastanza dolorosi, ma nulla paragonato alle spinte).
La cosa strana è che ho iniziato a tremare una foglia, sia battendo i denti, sia le gambe, che non riuscivo più a tenerle ferme.

In camera
Dopo che mi hanno riportato in camera me l'hanno portato su e me hanno lasciato un bel po' attaccato al seno per allattare. Che amore!
E così è iniziata la nostra vita insieme!

7 commenti:

cuore_smarrito ha detto...

ciao. Il fatto di essere sportive anche a me ha aiutato tanto.. la prima bimba è nata in tre ore. I brividi li ho avuto anche io, una cosa assurda vero?? io tremo di solito quando scarico la tensione nervosa e credo che in quel frangente sia stata la stessa cosa.

Io nemmeno ci credevo quando dicevano che poi i dolori non te li ricordi più ed è proprio vero!!!

se posso darti un consiglio per il futuro, l hanno dato a me e ha funzionato, per evitare il taglio (che a me l hanno fatto per le prime due bimbe ma non per la terza).. io da che sono rimasta incinta mi massaggiavo seno e pancia con l olio di mandorle e mi avevano consigliato all'ultima gravidanza (nata 17 febbraio 2011) di massaggiare anche quel punto dove eventualmente ti tagliano.. bhe sarà stato quello o no fatto sta che della piccina non mi hanno tagliato e mi sono ripresa moooolto più in fretta.

in bocca al lupo per questa nuova vita!!!!

Sara ha detto...

Anche io freddissimo subito dopo il parto...considera che ho partorito nuda (con solo il reggiseno-a novembre!) e subito dopo ero con camicia da notte felpata, calzini, vestaglia e ancora tremante...ma che emozioni....!

sfollicolatamente ha detto...

uuuh che meraviglia, brava Brioscina!!

Sul tremore, confermo anch'io tremavo come una foglia O_o

Sul massaggio del perineo pero' devo dire che ho massaggiato alla grande, ma l'episiotomia me l'han fatta lo stesso..e dopo quelle famose 2.5 ore di spinta. Ce la si fa, alla fine si fa di tutto, perche' in realta' non c'e' molta scelta se non il cesareo. Pero' anch'io quando mi han detto che ci sarebbe potuto volere cosi tanto mi son presa un colpo!

Comunque davvero grande che hai resistito anche a casa, senza andare in tilt, brava!

ero Lucy ha detto...

Che emozione, sono commossa!!! Un abbraccio grande.

alessia ha detto...

il tuo post non è molto rincuorante per le non-sportive ..ma è tardi per pentirsi...mmmmmh :-(

Cmq felice xte.. fa sempre piacere sentire qualche racconto positivo relativo al parto

Maggie ha detto...

ma che bellissimo e cortissimo parto!!! ammirazione perché non hai chiesto l'epidurale. io non ce l'avrei potuta fare...

Brioscina ha detto...

@Alessia: dai non ti preoccupare, andra' bene!

Devo ammettere che non sono stata eroica, davvero, per fortuna, non ho avuto dolori fortissimi se non alla fine, e ormai era troppo tardi per fare l'epidurale! alla fine l'ho chiesta in sala parto, ma era gia' arrivato il momento di spingere!