Lilypie - Second Birthday

giovedì 3 maggio 2012

Il mio metodo Easy

In questi giorni di latitanza dal blog, ho piano piano capito quali sono i ritmi del mio piccolino, cominciamo ad andare veramente d'accordo e soprattutto riesco a gestirlo anche da sola.
Il primo mese-mese e mezzo mi prendeva il panico a rimanere da sola con lui a casa, e volevo sempre mia madre o mia sorella o mia suocera con me quando il Maritozzo andava al lavoro, ora invece mi godo i nostri momenti in solitudine.

All'inizio avrei voluto applicare il metodo EASY della Hogg, anche se c'erano delle cose che non mi convincevano: ma per fargli fare quello che voleva lei, come potevo fare se volevo uscire? E non dico la sera, ma anche durante il giorno per uscite un po' piu' lunghe di un'oretta al parco!

Alla fine mi sono resa conto che LG in realta' segue la stessa routine sia a casa che fuori, perche' dorme tranquillamente in carrozzina anche in mezzo alla confusione. Beh non troppa confusione, ma insomma, non e' che vuole il silenzio assoluto.

Alla fine la nostra routine, un po' modificata rispetto al metodo originale, e' questa:
-pappa (20 minuti)
-gioco sulla sdraietta o sul lettone o in braccio finche' non piange perche' vuole dormire (1 h circa)
-si addormenta da solo nella culla o in carrozzina e pisolino (30 min circa)
-15 minuti di capriccetti (quando si sveglia e' nervosetto)
-1h ancora di gioco
-A questo punto, senza alcun preavviso, comincia a piangere come un disperato dalla fame, e allora ho circa 2 minuti per trovare il bavaglino e attaccarlo al seno. Non so come farei se dovessi dargli il latte artificiale e dovessi preparare tutto!

7 commenti:

alessia ha detto...

è vero quando attacca la sirena senza preavviso bisogna correreeee ;-)

bello il tuo schemino
..in effetti devo ricordarmi di farlo anch'io

LaFrancy ha detto...

anche patato faceva così all'inizio, adesso invece per addormentarsi la sera ha bisogno di essere coccolato e cullato,perché nonostante il sonno gli chiuda gli occhi, lui combatte con tutto se stesso per stare sveglio, finché alla fine si innervosisce e poi so' cavoli amari riuscire ad addormentarlo!
Speriamo non succeda a te tutto questo ^_^

ero Lucy ha detto...

Si cresce insieme :)

ElizabethB ha detto...

Ho letto anch'io il libro di Tracy Hogg e per certi versi l'ho trovato utiissimo. L'idea del metodo Easy è in sostanza buona, ma come fai giustamente tu, va adattata ad ogni bimbo, ad ogni persona. Persevera con questa strategia, ti garantisco che non te ne pentirai, instaurare una ruotine, un ritmo, sarà fondamentale per riguadagnare pian piano i tuoi spazi e vivere serenamente il contatto quotidiano con tuo figlio. La mia piccola ha 11 mesi e ogni giorno andiamo più d'accordo!

Sara ha detto...

anche io in gravidanza ho letto il libro della Hogg....utile ma perfettibile, ovviamente! L'importante è che la propria routine soddisfi tutti, genitori e pupo...comunque posso dirti che anche il mio Vincenzo i primi 5 mesi strillava dalla fame da un momento all'altro, ora che ha quasi 6 mesi e mangia pappa a pranzo è molto più distraibile e meno aquila rabbiosa! Resisti ;-)

Brioscina ha detto...

Devo dire che gia' ora non mi posso lamentare, perche' mentre dorme o st nella sdraietta riesco a sbrigarmi le mie faccende e a curarmi un po'!

Jenisha VolareLiberi ha detto...

ecco una mamma che mi capisce... uguale pappale alla nostra piccola, pensami nel correre a pigliar il biberon nel frigo... a metterlo caldino e poi bavaglino e poi guardar la ventosa e poi quante volte l'ho chiuso male e poi quante volte mi sono detta voglio " allattare".. nell'attesa lunga se libera i polmoni:-)Ciao Brioscina.